Spartaco il gladiatore - Scheda Libro

Spartaco il gladiatore (quarto capitolo de “il romanzo di Roma” a cura di Valerio Massimo Manfredi – Mondadori, maggio 2010)

Nella scuola gladiatoria di Lentulo Batiato, a Capua, un gruppo di ribelli insorge. È l’inizio della più grande rivolta servile della storia! A guidare i rivoltosi è un uomo vigoroso e carismatico: Spartaco. Il suo nome diventa presto l’urlo di ribellione e l’emblema del riscatto della schiavitù, l’ideale di libertà che nutre i sogni di migliaia di schiavi e popola gli incubi dei consoli e dei magistrati romani. Mentre le imprese del gladiatore si diffondono per le strade di Roma, attorno alla sua figura di intrecciano i destini di Decio, Claudia e Floro.
Decio, valoroso legionario romano poi condannato ingiustamente come traditore e reso schiavo, si trova al fianco di Spartaco fin dall’inizio, tra i gladiatori di Capua, scegliendo di restare in battaglia, sebbene già conosca le conseguenze del folle progetto di opporsi alla potenza di Roma.
Claudia, giovane e bellissima patrizia costretta a sposare un uomo arrogante e senza scrupoli del suo rango, trova il coraggio di ascoltare l’amore che prova per lo schiavo della sua domus, Lucio, e si batte per affrancare alcune serve bambine.
Floro, infine, pur sognando di eguagliare il padre, integerrimo centurione romano, è sempre più turbato dalla progressiva scoperta dei giochi di potere che si nascondono dietro il culto della Repubblica.

Intervista di Marilù Oliva su Carmilla